Il cerchio magico

Molti maghi e streghe adoperano nella loro pratica il cerchio magico.

Si pensa che il cerchio sia una pratica che protegge il viandante da energie avverse durante il rituale.


Il cerchio magico, protegge il viandante per una conseguenza, non perché il suo reale scopo sia di proteggere.

La consacrazione del cerchio, crea un universo relativo, dove il mago attingerà determinate energie per il scopo.



Si realizza il cerchio in relazione al rituale.

Creativa , distruttiva e neutra, rispettivamente legata a ROSSA/CREATIVA, NERA/DISTRUTTIVA BIANCA/NEUTRA.


Si pensa che la magia bianca sia la magia creativa, la magia buona, non è cosi.


La parte Positiva della magia è il rosso, poiché il drago con la sua fiamma creò il creato, la fiamma era rossa, non bianca, quindi il rosso, come il drago rosso, sono il polo positivo.

Quando si opera un rituale di magia " costruttiva" si adopera il cerchio rosso, per attirare energie creatrici o positive.


Nello stesso modo, si adopera il nero, in legame all'aspetto della forza distruttrice del drago rosso, il suo opposto , il drago nero, polo negativo, forza appunto distruttrice.

Si adopera il cerchio colore nero per operare rituali di distruzione, le forze evocate saranno negative.


Infine abbiamo il cerchio bianco, forza che non rappresenta i due volti del drago, ma è collegata ad esso, il bianco è la forza neutra oppure bipolare.


Viene realizzato solo per riti cerimoniali.


In magia tutto è in connessione, tutto è trino, polo positivo, polo negativo, polo neutro.


Troviamo una figura nella storia che è fonte di conoscenza per molti, La storia di RE Salomone.

Personalmente non credo che noi ad oggi, conosciamo la reale storia di Salomone.

Si pensa che Salomone, costringeva i demoni a sottomettersi al proprio volere, poiché esso adoperava anche il cerchio.


Storia decisamente tristissima e priva di un fondamento veritiero, piuttosto credo che la storia sia stata inquinata dalla mano delle religioni Abramitiche.


E' molto plausibile che Re Salomone avesse aperto i cancello degli inferni, quindi ha avuto un contatto intimo con i custodi dei 4 cancelli, ovvero i NEPHILIM, e colui che apre i cancelli avrà privilegio negli tra i demoni, si pesa che si incontrerà il RE degli inferi.




26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Esbat