Il vampirismo

Il vampirismo è la facoltà di un individuo di sfruttare "cortesie o energie" da un altro individuo, senza chiedere alcun consenso.


Il primo caso , chiedere e successivamente imporre "favori".


Si definisce vampiro anche coloro che sfruttano gli altri, chiedendo continuamente cortesie e favori come se gli fosse tutto dovuto, la vittima, infatti, si sentirà in obbligo nel assecondare la volontà del vampiro, tanto da non riuscire a dare un risposta negativa cioè dire di NO.

Ci sono alcuni vampiri che non sanno nemmeno di esserlo, altri invece ne sono consapevoli e sfruttano al massimo la loro dote da vampiro.

Se il tuo amico è un vampiro, e sa di esserlo, ti chiederà un favore, se sarai gentile con lui, tanto da fargli la gentilezza di aiutarlo, lui ti ringrazierà, per te sarà un gesto del tutto amichevole, per lui invece sarai già una preda.

Si, perchè il vampiro va a caccia di una preda da sfruttare, infatti, continuando con l'esempio dell'amico, lui ti chiederà dopo qualche giorno ancora un altro favore, e nei giorni successivi altri ancora, tu gentilmente ti presterai ad aiutarlo ,e cosi sarai la sua vittima, e come succede nella maggior parte dei casi, non ti accorgi di esserlo, per te e per il vampiro, le cortesie diventeranno un obbligo, il vampiro non chiederà nulla in cortesia ma inizierà ad imporre.

Arriverai ad un punto in cui non riuscirai ad uscirne fuori.

In questi casi, bisogna stare molto attenti perchè si rischia di annullare se stessi per il vampiro che ha indossato una maschera, quella dell'amico.

Il vampiro può essere anche un partner, un fratello, un parete, e nei rapporti di parentela sarà ancora più difficile uscire fuori dal tunnel nero in cui si trova la vittima.

L'unica arma per a disposizione sarà dire semplicemente NO!

In verità non sarà facile, perchè vi sentirete in colpa.

dovete lavorare su voi stessi e comprendere che voi non siete debitori nei confronti di nessuno, se non in voi stessi, TU NON DEVI NIENTE A NESSUNO.

Basterà dire di no e non sentirsi in colpa.

Il vampiro non andrà via facilmente, il vostro comportamento dovrà essere distaccato e freddo, pian piano il vampiro capirà e cercherà la prossima preda.


Purtroppo non esistono solo vampire che cercano di continuo " cortesie" , esistono anche i vampiri chiamati VAPMPIRI ENERGETICI.

Non saprei dirvi quale sia il peggiore tra i due, infatti se il primo chiede sempre cortesie, l'altro stando vicino a voi "succhierà " la vostra energia standovi vicini.

Questo genere di vampiro non sà nemmeno di esserlo, loro sono come delle spugne, assorbono di continuo energia dalla loro vittima, loro si ricaricano e le loro vittime si indeboliscono energeticamente.

La vittima inizierà col sentirsi semplicemente stanca, l'indomani si sentirà bene, ma non appena andrà a prendersi il caffè con "l'amico vampiro" si sentirà di novo stanca, si, perche durante l'incontro il vampiro, in maniera inconsapevole riassorbe a sè di nuovo l' energia della vittima, lui ovviamente si sentirà a suo agio con la vittima, tanto da cercarla spesso, chiedere di uscire, insomma vedersi quasi tutti i giorni.

La povera vittima starà sempre peggio, andrà dal medico, oppure da un terapista, ma non risolverà il problema, altri invece si recano in un centro di meditazione e il " maestro" potrà illuminare la povera vittima, poiche attraverso la meditazione si accorgerà che non ha alcun disturbo ma semplicemente dal colore dell'aura si noterà che qualcuno sta assorbendo l'energia.

Quando frequentate qualcuno, e state male energeticamente, allontanatevi.


Anche la preghiera è una pratica di vampirismo, benchè vi abbiano insegnato che la preghiera è liberazione, non è affatto cosi.

La preghiera a differenza della meditazione, non è altro che un donare energia al Dio o alla entità a cui e rivolta la preghiera.

La gente che prega non è libera poichè la loro anima si indebolisce, cedendo volontariamente la loro energia, rimanendo lontani dal sapere.

Nella chiesa cristiana questa pratica è all'ordine del giorno, in passato la chiesa ha costretto i pagani a convertirsi e pregare per il Dio cristiano.

Immaginate tutta quella energia, che per millenni gli uomini hanno donato ad una entità chiamata semplicemente Dio, quella energia ha dato vita sul piano astrale ad una fonte che è simile a un Dio, ma in verità è solo un concentrato di energie donate.

Il Dio cristiano, non sarà mai un vero Dio, avrà di certo le sembianze, grazie alle energie donate, ma quando gli uomini smetteranno di pregare, esso ritornerà ad essere una "nuvola di energia cosmica".

Un vero Dio non vi chiederà mai una preghiera, non sa cosa farsene della vostra energia, un vero dio vuole semplicemente venerazione.



58 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Esbat