La Mela

Hanno sempre raffigurato la mela come un presagio del male, come il peccato, la mela è tutt'altro.

Ad ogni tradizione si ricorre ad un pezzo di storia che sia rubata o trapela , ma non vi è più pericolosa di una storia fatta di menzogne!


Si, infatti Adamo ed Eva scelsero la mela sotto l'inganno, cosi dicono, del serpente.

Come potevano Adamo ed Eva non scegliere la mela, in quanto sono stati creati proprio per mangiare e gustare il suo immenso piacere?

Questa metafora è una storiella presa da chissà quale racconto, e la chiesa ne prese il possesso nel loro orrendo libro che chiamano bibbia, la scrissero come assoluta verità, come il volere di un fantomatico Dio, che nessuno in realtà ha mai visto.

Nel mondo degli dei vi era una Regina sovrana del piacere carnale, chiamata Venere.


La dea venere amava molto essere lusingata e viveva nel suo giardino immerso negli alberi di melo.

Cosi ai tempi che furono, la mela diventò il culto di tale dea, poiche l'albero della mela fu dato in dono agli uomini, perche la bella dea del carnale piacere e della lussuria si innamorò di giovane contadino umano.

La bellissima dea quando lo vide fu colpita da un fulmine, causato dalla sua stessa passione.

la dea rimase incantata da tale visione, che fu proprio mentre mangia la sua mela rossa. che cadde mela e scese in valle, toccando le rocce, spappolandosi, e lasciando adagiare i suoi semi nella terra fertile, cosi fu dato agli uomini in dono seppur per errore, e la mela divenne simbolo dell'amore e del piacere carnale.


Alcuni fantomatici uomini spirituali, con la loro visione sessista, non stettero ad aspettare che tale culto sopravvivesse, cosi come sono ancora oggi soliti fare, decisero di iniziare una storia che portò un vero e proprio terrorismo psicologico, condannando la mela come simbolo malvagio quale non è.


Ad oggi la mela viene utilizzata anche nei rituali sessuali.




40 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Esbat