Verità o superstizione? Anche il mago e la strega vittime.

Aggiornamento: 25 feb

Ho parlato nell’Articolo precedente di verità o superstizione.

in questo articolo voglio affrontare questo argomento, anche del punto di vista di streghe e maghi, ovvero coloro che appartengono al mondo del occulto.


Nel tempo che trascorreva purtroppo, la vera è unica religione che é reale ovvero la religione magica, è stata contaminata dalle false dottrine che via via sono nate.

Molte religioni, in particolare quelle abramitiche, hanno operato una vera e propria campagna denigratoria nei confronti della vera è pura religione magica.


La disinformazione venne divulgata, cercando di convincere più persone possibile.

Chi era in disaccordo,la storia racconta che, veniva ucciso, senza pietà in nome di un dio dell’amore, tra l’altro unico dio, quindi la magia era ed è sbagliata, addirittura che fosse opera di un “ente” principale ovvero Satana, quale il male assoluto.


La disinformazione, non vi era solo tra la comune gente, ma anche da parte di sedicenti maghi e streghe, che ancora ad oggi, si appellano al pensiero religioso Cristiano.


Molte storie, la più diffusa sicuramente sarà il mago Salomone, non fanno altro che allontanare il mago dalla vera religione.


La magia, ma in genere il paganesimo non hanno nulla in comune con le religioni abramitiche, per il semplice fatto che tali religioni condannano l’uso/pratica della magia, in quanto opera del maligno.


Un mago che la domenica va a messa, è un chiaro riferimento di pentimento dei suoi studi, così allieva le sue colpe per aver disobbedito, e si prostra davanti al prete come pecora per il perdono.


Tale individuo, in realtà, non è un mago, poiché il mago è un INIZIATO, e come tutte le iniziazioni riuscire, svegliano mente, anima e spirito, quindi si allontana dalla menzogna per avvicinarsi alla veritá .


le streghe che si recano in chiesa per operare ì proprio rituali, non sono vere streghe.

il tempio Cristiano, non ha nulla di reale esoterico, ha solo energie illusorie per addormentare le menti attraverso le preghiere, quindi attività energetica passiva.

un rituale va operato in un luogo attivo, come l’altare costruito dalla vera strega, dove arde la fiamma del drago.

le chiese sono luoghi mistici, dediti a unirsi con il falso dio Cristiano, dove l’individualità viene annientata poiché yahweh è un vampiro energetico, quali risultati potrà mai avere un rituale operato in questo luogo?

Solo passività, regressione dal raggiungimento dell’obiettivo.


Il mago, la strega, prima di affermarsi, si definisce viadante, ovvero un individuo che percorre con ì propri piedi la sua strada maestra, è la prima fase che dovrà operare su se stesso, è abbattere tutti i paletti psicologici dovuti dall’inquinamento dalle falsi religioni.


La psiche nel percorso spirituale è importante, il viandante dovrà uccidere la sua natura marcia è inquinata per rinascere in nuova vita spirituale.

Concludo: la vera via iniziatica, non ha paletti inculcati dalle falsi religioni.

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Esbat